Baccalaureato Licenza Dottorato Biblioteca Contatti Segreteria
Storia della Facoltà
Informazioni Generali
Autorità Accademiche
Collegio dei Professori
Calendario delle Lezioni
Ufficio Stampa
San Bonaventura Informa
Editrice MF
Auditorium
Cineforum
Borse di Studio e Donazioni
CATTEDRE E ISTITUTI
Cattedra Kolbiana
F.I.A.T.S.
Mulieris Dignitatem
Grafologia pastorale
Academia Bessarionis
Cattedra di dialogo
AREA RISERVATA
home \ news
NEWS
La fotografia nell'era digitale: guida a un uso responsabile
28 Maggio 2019

Qual è l’uso delle fotografie nell’era digitale? Come le ricerchiamo e scarichiamo da internet, utilizzandole sulle nostre pagine social? Tutto questo è legale o può avere implicazioni sul piano giuridico? Conosciamo le normative che disciplinano questo ambito? Per rispondere a tutte queste domande e per spronare a un uso responsabile delle immagini altrui, San Bonaventura informa propone un articolo di Angela Patalano, consulente in diritto d’autore e cultrice della materia presso la Cattedra di Diritto Industriale e delle Comunicazioni LUISS Guido Carli di Roma.

«La rete ha trasformato la fotografia in uno dei principali strumenti della comunicazione di massa: blog, social network, e-mail sono invasi da fotografie.
Ogni secondo, in tutto il mondo, sono caricate milioni di immagini: selfie, viaggi, feste, opere d’arte, monumenti, documenti. Quella che è considerata una semplice azione di upload porta con sé vere e proprie implicazioni giuridiche.

Numerosi users ignorano che l’utilizzo di immagini prese in rete senza alcuna autorizzazione (se del caso) genera una vera e propria fattispecie di furto, ledendo, ove la fotografia in oggetto sia considerata opera dell’ingegno, i diritti autoriali dell’avente diritto. Per poter sfruttare le fotografie che circolano in rete senza incorrere in qualche violazione bisogna inquadrare la disciplina di riferimento. […]

Spesso si associa la libera accessibilità di fotografie in internet – inclusi video, grafiche e altre opere – alla possibilità di poterle utilizzare senza alcuna conseguenza. Salvo casi specifici, l’utilizzo di immagini prese in rete presuppone una necessaria autorizzazione da parte del suo autore. Qualsiasi utilizzo, riproduzione e condivisione senza il dovuto consenso è illecita, salvo il caso in cui l’utilizzo avvenga in ambito privato, per esempio il postare le immagini in un gruppo chiuso di Facebook o su un blog privato protetto da password.

L’importanza di utilizzare solo immagini libere o solo previa autorizzazione risiede nella circostanza che, attualmente, scovare una violazione del diritto d’autore in rete è diventato un business regolamentato». (A.P.)


Leggi qui l’articolo integrale (pag. 26).
Clicca qui per ricevere San Bonaventura informa, gratuitamente ogni mese, in formato digitale.


fonte: Seraphicum Press Office