Baccalaureato Licenza Dottorato Biblioteca Contatti Segreteria
Storia della Facoltà
Informazioni Generali
Autorità Accademiche
Collegio dei Professori
Calendario delle Lezioni
Ufficio Stampa
San Bonaventura Informa
Editrice MF
Auditorium
Cineforum
Borse di Studio e Donazioni
CATTEDRE E ISTITUTI
Cattedra Kolbiana
F.I.A.T.S.
Mulieris Dignitatem
Grafologia pastorale
Academia Bessarionis
Cattedra di dialogo
AREA RISERVATA
home \ news
NEWS
Christus vivit e il mondo giovanile in SBi
30 Aprile 2019

È dedicato ai giovani il "Focus" dell’ultimo numero di San Bonaventura informa, attraverso un approfondimento della recente esortazione apostolica Christus vivit di papa Francesco.

Due articoli, per comprendere sia le parole chiave del documento sia l’aspetto inerente l’utilizzo dei mass media, ambiente relazionale privilegiato dai giovani.

«Nell’esortazione apostolica Christus vivit - scrive fra Raffaele Di Muro, OFMConv - Papa Francesco compie una puntuale e preziosa disamina sul “pianeta giovani”, evidenziandone caratteristiche e possibilità, alla luce dei contenuti del Vangelo e dei doni che albergano nel loro cuore.

Anzitutto, il Pontefice sottolinea il fatto che i ragazzi vivono in un contesto globalizzato, che offre loro molte opportunità e tante conoscenze, dimensioni che non sempre si sposano con un solido equilibrio interiore, meta oggettivamente difficile da conseguire.

La Chiesa non può fare a meno di “piangere” per alcuni drammi che attanagliano la gioventù, come le dipendenze, le ideologie fuorvianti, l’emarginazione e le violenze di ogni tipo. Essi abitano in un mondo profondamente in crisi, non sempre in grado di educarli e sostenerli. […]

Papa Francesco guarda, però, con speranza al cammino dei giovani oggi. Essi hanno in Dio-Trinità un aiuto che si può definire fondamentale. Infatti, l’amore del Padre è sempre a disposizione del giovane.

Quante figure di ragazzi nella Bibbia (il papa le elenca puntualmente!) hanno beneficiato dell’aiuto divino provvidente e misericordioso! Il Santo Padre ricorda: «Anzitutto voglio dire ad ognuno la prima verità: “Dio ti ama”. Se l’hai già sentito, non importa, voglio ricordartelo: Dio ti ama. Non dubitarne mai, qualunque cosa ti accada nella vita. In qualunque circostanza, sei infinitamente amato» (112).

Gesù si pone come vero amico della gioventù, Lui che è stato giovane, sperimentando tutte le fatiche e le speranze legate all’umana crescita, si rende presente nella vita dei ragazzi, che con Lui possono aspirare ad una solida formazione valoriale, che li introduce in percorsi di felicità autentica». (R.D.M.)

«Cristo vive anche nell’ambiente digitale - scrive Elisabetta Lo Iacono -, “luogo-non luogo” privilegiato dai giovani, spazio dalle grandissime potenzialità direttamente proporzionali alla necessità di un utilizzo ispirato da un marcato senso di responsabilità.

L’esortazione apostolica dedica attenzione anche a questa dimensione connaturale ai giovani in quanto “nativi digitali”. La rete - è ormai un dato di fatto consolidato - rappresenta una realtà che si fonde spesso in maniera indistinguibile con la vita reale, entrandone sempre più a far parte, qualche volta in modo discreto, altre volte invadendo quasi prepotentemente gli spazi relazionali, di vita quotidiana, familiare, di studio, riposo, preghiera. […]

Non a caso papa Francesco cita, come esempio di un sano utilizzo degli strumenti digitali, il Venerabile Carlo Acutis, il giovane morto nel 2006 per una leucemia fulminante, dichiarato Venerabile nel luglio del 2018 e, lo scorso 6 aprile, tumulato nella Chiesa di Santa Maria Maggiore - Santuario della Spogliazione ad Assisi. (E.L.I.)


Leggi qui gli articoli integrali (da pag. 2 a pag. 6).
Clicca qui per ricevere San Bonaventura informa, gratuitamente ogni mese, in formato digitale.


(Foto: donbosco-torino.it)


fonte: Seraphicum Press Office