Baccalaureato Licenza Dottorato Biblioteca Contatti Segreteria
Storia della Facoltà
Informazioni Generali
Autorità Accademiche
Collegio dei Professori
Calendario delle Lezioni
Ufficio Stampa
San Bonaventura Informa
Editrice MF
Auditorium
Cineforum
Borse di Studio e Donazioni
CATTEDRE E ISTITUTI
Cattedra Kolbiana
F.I.A.T.S.
Mulieris Dignitatem
Grafologia pastorale
Academia Bessarionis
Cattedra di dialogo
AREA RISERVATA
home \ news
NEWS
Ad Assisi il primo germoglio del Documento sulla fratellanza
10 Aprile 2019

Ad Assisi sboccia il primo germoglio del Documento sulla “Fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune”, firmato a febbraio da papa Francesco e dal Grande Imam di Al-Azhar Ahamad al-Tayyib, durante il viaggio del Santo Padre nella Penisola arabica.

L’impegno del Vescovo Domenico Sorrentino e dell’Imam di Perugia Abdel Qader Moh’d è finalizzato a diffonderne i principi nelle rispettive comunità. San Bonaventura informa ha dedicato la rubrica “Cultura dell’incontro” a questo importante accordo, siglato nell’ottavo centenario dell’incontro tra Francesco e il Sultano e nel luogo della Spogliazione dell’Assisiate.

«Il Documento sulla “Fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune”, firmato lo scorso 4 febbraio ad Abu Dhabi da papa Francesco e dal Grande Imam di Al-Azhar Ahamad al-Tayyib, ha fatto sbocciare un primo germoglio ad Assisi.

Si tratta, in realtà, di un terreno fertile in quanto la città di san Francesco, della fratellanza, della pace, dello “Spirito di Assisi”, del focolare attorno al quale si sono incontrati ripetutamente i leader delle religioni mondiali, è particolarmente sensibile al tema del dialogo, del rispetto e della convivenza nelle differenze.

Ma sappiamo che ogni documento acquista reale efficacia nel momento in cui viene concretamente recepito dai destinatari i quali se ne fanno carico e si impegnano perché trovi reale attuazione.

È proprio questa la strada intrapresa il mese scorso (a poco più di un mese dalla firma del Documento nella Penisola arabica) da mons. Domenico Sorrentino, Vescovo di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino, e da Abdel Qader Moh’d, Imam di Perugia, cofondatore e delegato per il dialogo interreligioso dell’Unione delle Comunità Islamiche in Italia. […]

L’accoglimento del documento, che rappresenta un vero e proprio impegno su valori che travalicano le differenze religiose, imbocca così la strada della diffusione nelle comunità territoriali, come sottoscritto dai due firmatari. […]

Ovviamente che un simile accoglimento avvenga proprio nella terra di san Francesco, ha un forte significato ma non è questo l’unico elemento che crea una certa suggestione. Il documento, infatti, è stato firmato nell’anno in cui si ricorda l’ottavo centenario dell’incontro tra Francesco di Assisi e il Sultano d’Egitto Al-Malik Al-Kamil». (E.L.I.)


Leggi qui l’articolo integrale (pag. 18).
Clicca qui per ricevere San Bonaventura informa, gratuitamente ogni mese, in formato digitale.



fonte: Seraphicum Press Office