Baccalaureato Licenza Dottorato Biblioteca Contatti Segreteria
Storia della Facoltà
Informazioni Generali
Autorità Accademiche
Collegio dei Professori
Calendario delle Lezioni
Ufficio Stampa
San Bonaventura Informa
Editrice MF
Auditorium
Cineforum
Borse di Studio e Donazioni
CATTEDRE E ISTITUTI
Cattedra Kolbiana
F.I.A.T.S.
Mulieris Dignitatem
Grafologia pastorale
Academia Bessarionis
Cattedra di dialogo
AREA RISERVATA
home \ news
NEWS
La minorità da san Francesco a papa Francesco
05 Aprile 2019

Siano minori… La minorità da san Francesco a papa Francesco” è il terzo approfondimento che propone il Focus di San Bonaventura informa, a firma di Elio Jorge Rojas, frate minore conventuale, dottore in Teologia e spiritualità francescana, guardiano e formatore dei postulanti in Paraguay.

Un tema che è stato al centro della sua recente tesi di dottorato al Seraphicum e attraverso il quale esamina il concetto di minorità nella testimonianza di vita di san Francesco d'Assisi e nei discorsi e riflessioni del pontefice rivolti al mondo francescano. 

«Dall’inizio del suo pontificato fino ad oggi, abbiamo visto come Papa Francesco abbia gradualmente integrato la spiritualità del Santo di Assisi nel suo impegno apostolico. […]

Papa Francesco riconosce che l’essere minori proposto dal Santo di Assisi, è pienamente attuale ed è una risposta alle esigenze del mondo contemporaneo. La minorità porta alla pace, a vivere relazioni umane, a sviluppare una cultura della vita nella misericordia e nel perdono, a relazionarsi l’un l’altro come Dio fa con gli uomini.

Quanto è importante vivere un’esistenza cristiana e religiosa senza perdersi in dispute e chiacchiere, coltivando un dialogo sereno con tutti, con mitezza, mansuetudine e umiltà, con mezzi poveri, annunciando la pace e vivendo sobriamente, contenti di quanto ci è offerto! Ciò richiede anche un impegno deciso nella trasparenza, nell’uso etico e solidale dei beni, in uno stile di sobrietà e di spogliazione […]. O siete voi liberamente poveri e minori, o finirete spogliati.

In breve, possiamo dire che papa Francesco propone la minorità come luogo di comunione nel quale ci realizziamo in comunione con gli altri.
Un luogo da raggiungere, se assumiamo come stile di vita l’essere minori proposto dal Poverello di Assisi.

Questo stile comporta riconoscersi piccoli, peccatori e poveri; richiede di evitare ogni segno di superiorità (il “sé egoista”), e superare la tentazione di credersi Dio per prendere il suo posto; e, infine, conduce a riconoscere che siamo creature e ad assumerne responsabilmente le implicazioni». (E.J.R.)


Leggi qui l’articolo integrale (pag. 9).
Clicca qui per ricevere San Bonaventura informa, gratuitamente ogni mese, in formato digitale.

Version en español


fonte: Seraphicum Press Office