Baccalaureato Licenza Dottorato Biblioteca Contatti Segreteria
Storia della Facoltà
Informazioni Generali
Autorità Accademiche
Collegio dei Professori
Calendario delle Lezioni
Ufficio Stampa
San Bonaventura Informa
Editrice MF
Auditorium
Cineforum
Borse di Studio e Donazioni
CATTEDRE E ISTITUTI
Cattedra Kolbiana
F.I.A.T.S.
Mulieris Dignitatem
Grafologia pastorale
Academia Bessarionis
Cattedra di dialogo
AREA RISERVATA
home \ news
NEWS
Dall'osservazione a distanza alla condivisione
11 Marzo 2019

La rubrica “Giustizia sociale”, curata da fra Michael Lasky, affronta nell’ultimo numero di San Bonaventura informa il tema delle migrazioni umane, riflettendo su come passare dall’osservazione a distanza alla condivisione, nello stile di san Francesco di Assisi.

«Un’amica mi ha chiamato piena di entusiasmo: “Ho trovato l’uscita perfetta per il prossimo sabato, una passeggiata in bici con birdwatching”. Da ciclista accanito mi è sembrata una proposta intelligente, così due giorni dopo ci siamo armati di casco e, con il binocolo appeso al collo, ci siamo uniti a una ventina di appassionati uccellatori su una pista ciclabile del Maryland rurale.

Non appena avevamo trovato il ritmo di pedalata, qualcuno del gruppo ha gridato «Picchio!», così tutti abbiamo frenato all’istante e inforcato i binocoli per vedere un picchio dal petto rosso. […]

Come dei birdwatchers, osservano le migrazioni a distanza, attraverso il “binocolo” di siti internet pieni di pregiudizi incapaci di riconoscere la complessità dell’identità di un migrante, e ancor meno l’arduo viaggio intrapreso. Mentre pretendono essere esperti osservatori della questione, in verità si rivelano come un parlamento di gufi nazionalisti (cf. Populorum progressio, 62).

L’esempio di san Francesco invece, spesso raffigurato a predicare agli uccelli, ci mette davanti a uno capace di attrare e incontrare, molto più che un mero osservatore. Ovunque andava, Francesco creava una cultura dell’incontro, raggiungendo con naturalezza i suoi “amici pennuti”.

Ad un livello più profondo, l’arte e le storie della sua predicazione agli uccelli hanno lo scopo di servire da metafora per la predicazione ai popoli di tutte le nazioni, rappresentati dagli stormi di uccelli raccolti attorno a lui. Avendo come “guida illustrata” il Vangelo, il messaggio di Francesco verso coloro che ascoltavano era una consapevole chiamata a fare famiglia, a fare comunità e alla partecipazione». (M.L.)


Leggi qui l’articolo integrale (pag. 17).
Clicca qui per ricevere San Bonaventura informa, gratuitamente ogni mese, in formato digitale.


English Version


fonte: Seraphicum Press Office