CONTATTI RICERCA FOTOGALLERY DONAZIONI
NEWS
torna alla home
Dieci anni con la nuova Bibbia CEI
09 Gennaio 2019

“La Bibbia CEI 2008 va compresa e accolta anzitutto come una nuova tappa nell’infinita corsa della Parola (2 Ts 3,1), un ulteriore passo sul percorso che deve portare la Parola nel nostro tempo, nella duplice fedeltà a Dio e all’uomo”. Lo scrive fra Germano Scaglioni (OFMConv), docente di Nuovo Testamento, in San Bonaventura informa, ricordando il decimo anniversario della nuova Bibbia CEI.

«La nuova revisione della Bibbia in lingua italiana – ormai comunemente denominata “CEI 2008” – compie dieci anni. È il primo traguardo per un’opera che rappresenta il frutto di un processo avviato dalla Conferenza Episcopale Italiana nel 1988 e concluso dopo un ventennio con l’approvazione del testo riveduto (17 settembre 2007) e la sua recognitio da parte della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti (21 settembre 2007). Il 29 maggio 2008, nella forma di editio princeps, i vescovi italiani la consegnarono a Benedetto XVI.

Anche se l’anniversario sembra non aver suscitato molta attenzione, richiamare alla memoria le situazioni e i motivi che hanno spinto la Chiesa italiana a intraprendere l’onerosa impresa di “una nuova Bibbia” può essere uno stimolo alla riflessione sul suo impatto nella prassi ecclesiale, soprattutto liturgica». (G.S.)


Leggi qui l’articolo integrale (pag. 16).
Clicca qui per ricevere San Bonaventura informa, gratuitamente ogni mese, in formato digitale.


fonte: Seraphicum Press Office