CONTATTI RICERCA FOTOGALLERY DONAZIONI
NEWS
torna alla home
Il simposio intercristiano di Assisi
16 Ottobre 2018

Il simposio intercristiano svoltosi ad Assisi, a fine estate, è al centro dell’articolo di fra Guglielmo Spirito, docente di Spiritualità francescana, per la rubrica “Orizzonti francescani” di San Bonaventura informa.

«“La Spiritualità come provocazione per il mondo di oggi” è stato il tema del XV Simposio intercristiano, svoltosi ad Assisi dal 28 al 30 agosto, organizzato dall’Istituto Francescano di Spiritualità della Pontificia Università Antonianum di Roma e dal Dipartimento di teologia della Facoltà Teologica dell’Università Aristotele di Salonicco, in collaborazione con l’Istituto di Studi Ecumenici di Venezia, con docenti dell’Istituto Teologico di Assisi e della Pontificia Facoltà Teologica “San Bonaventura” Seraphicum di Roma.

Per la terza volta, Assisi è stata scelta come sede (dopo l’edizione del 1997 - appena una settimana prima del terremoto - e poi del 2005) per la notevole simpatia che i greci ortodossi hanno verso san Francesco, e non solo perché gli organizzatori, da parte italiana, siano stati i frati francescani.

Una particolarità del Simposio è che per la prima volta si è deciso di tenere una relazione “a quattro mani”, con il coinvolgimento di due relatori: l’ortodosso Panaghiotis Yfantis e il sottoscritto, cattolico. Al centro un unico tema, declinato in due: San Nicola il Pellegrino, scelto due anni fa a Salonicco nel corso del precedente Simposio.

San Nicola nacque nel 1075 a Stiro, in Grecia, e morì nel 1094 a Trani, in Puglia. Pellegrino nello stile dei “folli in Cristo”, percorse a piedi nudi e con una croce in mano la Focide ed il Salento proclamando continuamente il Kyrie eleison, sconcertando con la sua invocazione di misericordia perennemente ripetuta.

In un mondo lacerato da violenze e cupidigie, che coinvolgevano indistintamente bizantini, normanni, saraceni ed ebrei, testimoniava la vita nuova in Cristo nella sua persona mite, umile e gioiosa». (G.S.)


Leggi qui l'articolo integrale (pag. 17).
Clicca qui per ricevere San Bonaventura informa, gratuitamente ogni mese, in formato digitale.


fonte: Seraphicum Press Office