CONTATTI RICERCA FOTOGALLERY DONAZIONI
NEWS
torna alla home
Fra Giovanni da Serravalle, il vescovo dantista
23 Luglio 2018

È dedicato a Giovanni Bertoldi da Serravalle, frate minore conventuale e dantista, la rubrica “Storia e personaggi” di San Bonaventura informa, a firma di fra Francesco Costa.

Si parte dal concilio di Costanza, che si concludeva proprio seicento anni fa, per raccontare la particolare figura di questo vescovo appassionato di Dante.

«In concilio, il 18 giugno 1416 il vescovo Bertoldi, aveva tenuto un’importante orazione sulla riforma ecclesiastica, da tutti i partecipanti applaudita. Probabilmente, com’era consuetudine degli oratori francescani che, fin dagli inizi, nutrirono un vero culto per l’immortale Commedia di Dante Alighieri (1265-1321), anche il Bertoldi aveva saputo arricchire così bene il suo discorso di suggestive immagini dantesche, da destare curiosità e ammirazione nei padri conciliari.

Anzi il cardinale Amedeo di Saluzzo e i vescovi inglesi Niccolò Budwich e Roberto Halam, pregarono il Serravalle di far loro meglio conoscere il capolavoro del più grande poeta italiano.
Così, profittando di una lunga sosta nei lavori del Concilio, il Bertoldi tradusse in latino l’intera Commedia di Dante e ne redasse un Comentum.

Il lavoro di traduzione della Commedia occupò il Bertoldi dal gennaio al maggio del 1416. Sebbene disposta in versi, la traduzione del Serravalle fu un lavoro strettamente letterale. Egli stesso nota che non intese “allontanarsi dal testo, nulla aggiungendo o sottraendo da esso”.

Quasi contemporaneamente, cioè dal 1° febbraio 1416, il Serravalle cominciò a stendere il Comentum, terminandolo il 6 gennaio 1417. Sia la Commedia sia il Comentum sono stati stampati per la prima volta e offerti in omaggio a Leone XIII nel 1891 a cura dei padri Marcellino da Civezza e Teofilo Domenichelli, dei Frati Minori». (F.C.)


Leggi qui l'articolo integrale (pag. 22).
Clicca qui per ricevere San Bonaventura informa, gratuitamente ogni mese, in formato digitale.


fonte: Seraphicum Press Office