CONTATTI RICERCA FOTOGALLERY DONAZIONI
NEWS
torna alla home
#SBiNews: visita al Seraphicum del vescovo Vincent Long Van Nguyen
07 Marzo 2018

Visita al Seraphicum, lunedì pomeriggio, di monsignor Vincent Long Van Nguyen, frate minore conventuale, nominato nel maggio del 2016 da papa Francesco vescovo di Paramatta (Sydney).

Il prelato vietnamita, rifugiato dal 1980 in Australia, era in Italia per partecipare a un convegno sui rifugiati e ha così accolto con grande piacere l’invito rivoltogli dal Preside del Seraphicum, fra Dinh Anh Nhue Nguyen, suo connazionale.

Una visita che è stato un vero e proprio ritorno alla sua “Alma Mater”, come monsignor Long ha definito la Facoltà “San Bonaventura” dove ha compiuto i suoi studi negli anni Novanta, conseguendo la Licenza in Spiritualità francescana.

Nell’occasione il vescovo vietnamita-australiano - oltre ad aver incontrato il padre guardiano, fra Felice Fiasconaro, e l’intera comunità francescana -, ha poi salutato uno ad uno i suoi ex professori, tra i quali fra Francesco Uricchio, fra Francesco Costa e fra Orlando Todisco, tutt’oggi docente di Filosofia francescana.

«Si è trattato di una visita anche commovente - racconta il preside fra Nguyen -, un vero e proprio ritorno a casa e nel luogo dei suoi studi, tra tanti ricordi, affetti e aneddoti su quegli anni di permanenza al Seraphicum. Un legame che rimane forte, tra l’altro ho fatto dono al vescovo della prima pubblicazione del FIATS, il Franciscan Institute for Asian Theological Studies, l’istituto fondato tre anni fa con l’obiettivo di coordinare, animare e promuovere la riflessione di tutti, ma particolarmente dei francescani, sul vivere la fede cristiana e i valori francescani nella Terra asiatica, come pure sul dialogo tra il cristianesimo e le culture asiatiche».


fonte: Seraphicum Press Office