CONTATTI RICERCA FOTOGALLERY DONAZIONI
NEWS
torna alla home
Incontro sulla fratellanza umana
02 Novembre 2019

di fra Emanuele Rimoli

In occasione del VIII centenario dell’incontro tra san Franesco e il Sultano d’Egitto al-Kamil, il 31 ottobre al Seraphicum si è svolto un pomeriggio di studio per promuovere il dialogo e contribuire alla costruzione della pace. L’evento ha fatto seguito alla presentazione (premiere europea) del docu-film “The Sultan and the Saint” (USA, 2016) che la Facoltà ha ospitato il 9 maggio 2018.

L’episodio di Damietta 1219 è stato riletto alla luce del Documento sulla fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune firmato ad Abu Dhabi da Papa Francesco e il Grande Imam di Al-Azhar, Ahmad al-Tayyeb (4 febbraio 2019). Tale documento, infatti, invita a proseguire il cammino del dialogo fra le culture e le religioni attraverso una mutua conoscenza e cooperazione per la pace.

L’incontro di commemorazione del centenario ha voluto focalizzare l’attenzione su quei principi radicali che hanno creato lo spazio affinché due personalità come san Francesco e al-Kamil potessero incontrarsi, conoscersi e accogliersi reciprocamente. I relatori, moderati dal sottoscritto, hanno individuato e sviluppato alcuni di questi principi: sr. Kathleen Warren (Loyola University, USA) ha sviluppato il tema della Pace, focalizzando l’attenzione su 5 pilastri della vocazione di San Francesco utili per approfondire la fratellanza umana e innescare dei processi di pace (disponibilità alla conversione; accettazione incondizionata della condizione umana nella sua connaturale fragilità; misericordia; rispetto e ospitalità; interdipendenza e unità nella diversità, ovvero fraternità universale).

Il card. Gianfranco Ravasi (Presidente del Pontificio Consiglio per la Cultura), ha sviluppato il tema della Bellezza, ripercorrendo alcune tappe della via pulchritudinis tanto cara alla tradizione francescana (la bellezza testimoniata dal cosmo, dalla persona, dalla parola e, infine, la bellezza che è Cristo).

L’Imam di Milano Yahya Pallavicini (Presidente COREIS), ha illustrato la dottrina islamica sul tema della Bontà mostrandone la complessità di significati (bontà e pietà di Dio; bontà e mitezza di Dio; bontà intesa come esercizio virtuoso del bene), con la sottolineatura a non separare mai la bontà dalla fede, pena l’incoerenza e una falsa testimonianza sulla bontà di Dio per le sue creature.

Infine, p.s. Paola Francesca (Piccole sorelle di Gesù), per presentare il tema della Coesistenza, ha condiviso la sua esperienza di 35 anni da missionaria in Siria; ha sottolineato come sia fondamentale costruire un rapporto di fiducia e di amicizia, una vicinanza che permetta il “dialogo della vita” (incontrarsi, conoscersi e superare i pregiudizi) a partire dalla comune umanità, solo così si può arrivare a una matura coesistenza che è anche disponibilità a imparare dall’altro.

I relatori, nelle differenze di esperienza e di campi d’interesse, hanno dimostrato attraverso la testimonianza schietta delle loro competenze, come sia ancora possibile un dialogo senza sospetto e senza false illusioni a 800 anni dall’incontro tra Francesco e al-Kamil.


fonte: Seraphicum Press Office