CONTATTI RICERCA FOTOGALLERY DONAZIONI
NEWS
torna alla home
La fotografia nell'era digitale: guida a un uso responsabile
28 Maggio 2019

Qual è l’uso delle fotografie nell’era digitale? Come le ricerchiamo e scarichiamo da internet, utilizzandole sulle nostre pagine social? Tutto questo è legale o può avere implicazioni sul piano giuridico? Conosciamo le normative che disciplinano questo ambito? Per rispondere a tutte queste domande e per spronare a un uso responsabile delle immagini altrui, San Bonaventura informa propone un articolo di Angela Patalano, consulente in diritto d’autore e cultrice della materia presso la Cattedra di Diritto Industriale e delle Comunicazioni LUISS Guido Carli di Roma.

«La rete ha trasformato la fotografia in uno dei principali strumenti della comunicazione di massa: blog, social network, e-mail sono invasi da fotografie.
Ogni secondo, in tutto il mondo, sono caricate milioni di immagini: selfie, viaggi, feste, opere d’arte, monumenti, documenti. Quella che è considerata una semplice azione di upload porta con sé vere e proprie implicazioni giuridiche.

Numerosi users ignorano che l’utilizzo di immagini prese in rete senza alcuna autorizzazione (se del caso) genera una vera e propria fattispecie di furto, ledendo, ove la fotografia in oggetto sia considerata opera dell’ingegno, i diritti autoriali dell’avente diritto. Per poter sfruttare le fotografie che circolano in rete senza incorrere in qualche violazione bisogna inquadrare la disciplina di riferimento. […]

Spesso si associa la libera accessibilità di fotografie in internet – inclusi video, grafiche e altre opere – alla possibilità di poterle utilizzare senza alcuna conseguenza. Salvo casi specifici, l’utilizzo di immagini prese in rete presuppone una necessaria autorizzazione da parte del suo autore. Qualsiasi utilizzo, riproduzione e condivisione senza il dovuto consenso è illecita, salvo il caso in cui l’utilizzo avvenga in ambito privato, per esempio il postare le immagini in un gruppo chiuso di Facebook o su un blog privato protetto da password.

L’importanza di utilizzare solo immagini libere o solo previa autorizzazione risiede nella circostanza che, attualmente, scovare una violazione del diritto d’autore in rete è diventato un business regolamentato». (A.P.)


Leggi qui l’articolo integrale (pag. 26).
Clicca qui per ricevere San Bonaventura informa, gratuitamente ogni mese, in formato digitale.


fonte: Seraphicum Press Office