CONTATTI RICERCA FOTOGALLERY DONAZIONI
NEWS
torna alla home
Le celebrazioni, ad Assisi, per il Venerabile Carlo Acutis
05 Aprile 2019

Il Venerabile Carlo Acutis riposerà nel Santuario della Spogliazione di Assisi. La città di san Francesco accoglie, in uno dei luoghi simbolo della vita del Poverello, il quindicenne scomparso nel 2006 per una leucemia fulminante. La traslazione del corpo del giovanissimo in odore di santità, che già riposava nel cimitero di Assisi, sarà accompagnata da tre giorni di celebrazioni.

Oggi alle ore 17, dalla Basilica inferiore di San Francesco partirà il corteo con la salma del Venerabile alla volta della cattedrale di San Rufino dove sarà celebrata una messa solenne con i vescovi umbri, presieduta da monsignor Renato Boccardo, presidente della Conferenza episcopale umbra. Alle ore 21 si svolgerà una veglia di preghiera a cura della Pastorale Giovanile diocesana e regionale, presieduta da monsignor Paolo Martinelli, OFMCap, vescovo ausiliare di Milano.

Domani, alle ore 16, avverrà la traslazione del corpo dalla Cattedrale di San Rufino alla chiesa di Santa Maria Maggiore – Santuario della Spogliazione, con santa messa presieduta da monsignor Domenico Sorrentino, vescovo di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino.

Domenica, alle ore 11, santa messa nel Santuario presieduta da monsignor Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale italiana.

Nella Cattedrale di San Rufino è stata allestita la mostra ideata da Carlo Acutis sui miracoli eucaristici e le apparizioni mariane (per info: www.apparizionimadonna.org - www.miracolieucaristici.org).

A Carlo Acutis ha dedicato una nuova pubblicazione il vescovo di Assisi Domenico Sorrentino (presentata lo scorso 24 marzo nella Sala Stampa del Sacro Convento) dal titolo Originali, non fotocopie. Carlo Acutis e Francesco d’Assisi (Edizioni Francescane Italiane, 2019).
Francesco di Assisi e Carlo Acutis, «due storie – si legge nella presentazione - tanto originali. Lontane nel tempo. Ma un filo rosso le unisce. Incontro di luci per i giovani del nostro tempo».


Dalla rubrica "Appuntamenti" di San Bonaventura informa


fonte: Seraphicum Press Office